Fino al cuore della rivolta. Festival della Resistenza – XIX edizione (dedicata alla memoria del partigiano Giorgio Mori)

29 Luglio 2023

Anche quest’anno grandi ospiti che animeranno una dieci giorni ricchi di dibattiti, spettacoli, musica, teatro e socialità… portatevi la tenda e chi può venga ad aiutarci!!!
Ecco il PROGRAMMA COMPLETO del festival “Fino al cuore della rivolta” 2023, con tutti gli spettacoli, i quindici interessantissimi dibattiti
e la camminata sui Sentieri della Resistenza… leggere per credere!!!
——————————————————-
INGRESSO GRATUITO PER TUTTI GLI SPETTACOLI
Spazi per campeggio gratuito: per info chiamare 329.0099418 342.3714053
Come arrivare:
In auto: mettere nel navigatore “Archivi della Resistenza” o “Museo Audiovisivo Resistenza Fosdinovo”. Da Autostrada A12, uscita casello Sarzana o Carrara, poi direzione Fosdinovo.
In treno: stazione di Sarzana e poi bus o taxi per Fosdinovo.
IMPORTANTE: per raggiungere il Museo utilizzare il servizio navetta gratuito con partenza dal campo sportivo di Fosdinovo attivo dalle 19 alle 01.30 per tutti i giorni del festival.
Il Museo Audiovisivo della Resistenza effettuerà la seguente apertura straordinaria: 10-24 per tutti i giorni del festival. È possibile fare visite guidate
(info 0187 680014 www.museodellaresistenza.it).
Il Circolo culturale enogastronomico Archivi della Resistenza sostituirà il normale servizio di ristorazione con la tradizionale offerta gastronomica all’esterno,
per agevolare la fruizione degli spettacoli.
——————————————————-
PROGRAMMA
Venerdì 4 agosto
Ore 16.30
Presentazione del progetto “RIDMIL – Reti e intrecci di memorie in Lunigiana”, PSR FEASR 2014-2020 – Sottomisura 19.2 “Progetti di rigenerazione delle Comunità”, con la presenza del GAL Lunigiana e dei soggetti coinvolti
Ore 17.30
Presentazione dell’iniziativa e saluto delle istituzioni e delle associazioni
Porterà il saluto per la Regione Toscana, Elena Pianea (Direzione “Beni, istituzioni, attività culturali e sport”)
Ore 18.00
Dibattito/1
Un uomo di poche parole. Storia di Lorenzo, che salvò Primo
con Carlo Greppi (storico e autore di “Un uomo di poche parole. Storia di Lorenzo, che salvò Primo“, Laterza 2023), Giovanni De Luna (Università di Torino)
Ore 21.00
Maurizio Maggiani
“La politica del cucchiaio”
di e con Maurizio Maggiani
Ore 22.00
Nada
“Nada duo”
con Nada Malanima (voce), Andrea Mucciarelli (chitarra)
Dopo spettacolo/1
“Nel mondo della Luna eri”
di e con Alice Sanguinetti
a seguire
The Newcastle Spiderfolks
“Jumpa Jumpa Kangaroo”
con Claudia Acri (voce), Giuseppe Bruschi (chitarra), Luigi Buonpensiere (chitarra), Davide Dell’Amico (basso), Pietro Perfetto (batteria)
Sabato 5 agosto
Ore 17.00
Dibattito/2
Il Novecento è davvero finito?
dialogo tra Giovanni De Luna (Università di Torino), Davide Conti (storico, consulente della Procura di Bologna) e Maurizio Maggiani (scrittore)
Ore 18.30
Dibattito/3
Il passato che non passa. Fascismo, ieri e oggi.
con Angelo d’Orsi (Università di Torino), Eric Gobetti (storico, autore de “I carnefici del duce”, Laterza 2023) e Davide Conti (storico, consulente della Procura di Bologna)
Ore 21.00
Wunder Tandem
“Mashup Transgender”
con Wunder F (voce e fisarmonica), Wunder M (voce e mini drum set)
ore 22.00
Bobo Rondelli
“Bobo Rondelli quartet”
con Bobo Rondelli (voce e chitarra), Simone Padovani (batteria), Simone Soldani (chitarra), Claudio Laucci (piano e tastiere)
Dopo spettacolo/2
“Amico fragile. Una storia sbagliata”
tratto da Fabrizio De Andrè
di e con Jonathan Lazzini e Marco Mavaracchio
a seguire
Cosmic Queers
“Memorie dal Sottosoviet”
con Cristian Kosmonavt Zinfolino (voce), Alessia Cadeddu (chitarra, basso)
Domenica 6 agosto
Ore 17.00
Dibattito/4
Una guerra civile? L’Italia del 1921
con Giorgio Sacchetti (Università di Firenze, autore di “«Piombo con piombo». Il 1921 e la guerra civile italiana”, Carocci, 2023), Andrea Ventura (Università Vita e Salute San Raffaele, Milano)
Ore 18.30
Dibattito/5
Le vene aperte del Cile. A cinquant’anni dal colpo di stato (1973-2023)
con David Muñoz Gutierrez (esule cileno), Angelo d’Orsi (Università di Torino), Daniele Pompejano (Università di Messina), Davide Conti (storico, consulente della Procura di Bologna)
Ore 19.00
Camminata per i Sentieri della Resistenza dedicata a Ivan Bernardini
a cura del Comitato Sentieri della Resistenza. Partenza e arrivo al Museo Audiovisivo della Resistenza per un itinerario ad anello. Tempo previsto 40 minuti. Per informazioni 338.4075115
Ore 21.00
Mara Redeghieri
“Futura umanità”
con Mara Redeghieri (voce), Lorenzo Valdesalici (chitarre), Nicola Bonacini (contrabbasso), Stefano Melone (ingegnere del suono)
Ore 22.00
Tonino Carotone
“Etiliko Romantiko tour”
con Tonino Carotone (voce), Antonello Gini (basso), Mario Pelagatti (chitarre e banjo), Guglielmo Facchinetti (sax), Andrea Roco (piano e tastiere), Luigi Ghezzi (tromba) e Andrea Cattaneo (batteria)
Dopo spettacolo/3
“Il robin hood di Isola”
di Nicola Erba
con Sebastian Luque Herrera
a seguire
REMA
con Michele Grillo (voce , chitarra), Marcello Selo (percussioni), Laura Perutelli (basso), Maddalena Minasi (violoncello), Emma Cortis (cori), Dario Cambiaso (chitarra elettrica)
Lunedì 7 agosto
Ore 18.00
Dibattito/6
S’avanza uno strano soldato. Il movimento per la democratizzazione delle Forze armate (1970-1977)
con Giorgio Sacchetti e Sergio Sinigaglia (autori del libro omonimo, DeriveApprodi, 2022), coordina Mario Amilcare Grassi Celè (scrittore, ex militante di Lotta Continua)
Ore 21.00
Nella notte ci guidano le stelle
Canti per la Resistenza
con Paolo Enrico Archetti Maestri, Ardecore, Bologna Violenta, Pierpaolo Capovilla, Paolo Monti, Marco Rovelli, con la partecipazione di Jonathan Lazzini
Apertura
Edoardo Cerea
“La Lunga Strada”
con Edoardo Cerea (voce e chitarra)
Ore 22.00
Meganoidi
“Mescla tour”
con Davide Di Muzio (voce), Luca Guercio (tromba, chitarra, cori), Riccardo “Jacco” Armeni (basso), Giulio Canepa (chitarra), Saverio Malaspina (batteria)
Dopo spettacolo/4
“Il paesaggio del Senio”
di Luigi Zoli
con Alberto Pirazzini
a seguire
EmilyA ndME
“TYFYC Tour”
con Lauretta Grechi Galeno (voce, synths ed elettronica), Alessandro Ciapica (chitarra), Folco Fedele (batteria e sequenze), Alessia Cadeddu (basso e cori)
Martedì 8 agosto
Ore 18.00
Dibattito/7
Storie di vite resistenti
con Marino Severini (cantautore e autore insieme a Alberto Sebastiani di “Quel giorno Dio era malato”, Milieu, 2023), Luca Pampaloni (autore di “Lottare per vivere. Dei diritti e delle pene (per ottenerli)”, Edizioni ETS, 2023). Coordina Stefano Arrighetti (Istituto Ernesto de Martino)
Ore 21.00
Gang
“Fra silenzi e spari”
con Marino Severini (voce e chitarra), Sandro Severini (chitarre), Diego Sapignoli (batteria), Roberto Villa (basso), Gianni Bonanni (fisarmonica, piano e organo)
Ore 22.00
Cisco
“Baci e abbracci tour”
con Stefano Bellotti Cisco (voce e chitarra), Arcangelo Cavazzuti Kaba (batteria), Andrea Faccioli (chitarre), Bruno Bonarrigo (basso), Enrico Pasini (tromba e tastiere), Mario Sehtl (violino)
Dopo spettacolo/5
FSTS
con Federico Rosi (voce, piano, chitarra), Salvo Boschetti (piano, basso) Tiki Favela (basso, chitarra), Samuele Aprile (batteria, percussioni)
Venerdì 11 agosto
Ore 17.00
Dibattito/8
ll paese dei diari. Presentazione dell’Archivio Diaristico Nazionale
con Natalia Cangi (Archivio Diaristico Nazionale di Pieve di Santo Stefano), Paolo De Simonis (ANEI Firenze), Mirco Carrattieri (Liberation Route Italia). Coordina Claudia De Venuto (Settore patrimonio culturale, museale e documentario Regione Toscana)
Ore 18.30
Dibattito/9
«Io sono un operaio». Storia di Dino Grassi, un maestro d’ascia diventato sindacalista
con Giorgio Pagano (curatore del libro di Dino Grassi “Io sono un operaio. Memoria di un maestro d’ascia diventato sindacalista”, Edizioni ETS, 2023, Collana Verba Manent/5), Andrea Ranieri (saggista), Stefano Gallo (Ismed Cnr – Biblioteca Franco Serantini) e Sergio Olivieri (ex deputato-operaio)
Ore 21.00
Marco Rovelli & Paolo Monti
“Concerto d’amore”
con Marco Rovelli (voce, chitarra), Paolo Monti (chitarra, elettronica, laptop), Paola Rovai (voce)
Ore 22.00
99 Posse
“Estate tour 2023”
con Luca “’O Zulù” Persico (voce), Marco “Kaya Pezz8” Messina (campionatore e dub master), Massimo “JRM” Jovine (basso, cori), Simona “Boo” Coppola (seconda voce)
Dopo spettacolo/6
I Premi Oskar
“Ska Revival & Originals”
con Ilaria Faedda (sax), Flavio Andreani (batteria), Andrea Belmonte (tastiere e voce)
Sabato 12 agosto
Ore 17.00
Dibattito/10
La Resistenza “difficile”: storia, memoria e alcuni luoghi comuni
con Santo Peli (Università di Padova), Filippo Colombara (autore di “Contro lo stato presente delle cose. Tre storie di gente non comune (1921-1945)”, Edizioni ETS, 2023, Collana Verba Manent/4), Chiara Colombini (ISTORETO – L’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”)
Ore 18.30
Dibattito/11
Crisi climatica e capitalismo: forme e teorie di resistenza
con Paola Imperatore (Università di Torino, autrice di “Territori in lotta. Capitalismo globale e Giustizia ambientale nell’era della crisi climatica”, Meltemi, 2023), Paolo Missiroli (Università di Modena e Reggio Emilia, autore di “Teoria critica dell’antropocene. VIvere dopo la Terra, vivere nella Terra”, Mimesis, 2022)
Ore 21.00
Alessio Lega
“La poesia è un’arma carica di futuro. Cabaret concerto”
con Alessio Lega (voce e chitarra), Rocco Marchi (basso), Guido Baldoni (fisarmonica)
Apertura
Fance
“Summer tour”
con Fance (voce, chitarra e synt)
Ore 22.00
Frankie hi-nrg mc
“Live Showcase”
con Franckie hi-nrg mc (voce) e Dj Pandaj (giradischi)
Dopo spettacolo/7
“Felici i felici”
di Yasmina Reza
con Asia Minniti
a seguire
Drastic Over
“Senza paura”
con Serena Gattini (voce e cajon), Maria Chiara Dimartino (voce e chitarra)
Domenica 13 agosto
Ore 17.00
Dibattito/12
Per una storia degli anarchici italiani da Bakunin a Bernieri
con Franco Bertolucci (Biblioteca Franco Serantini, co-curatore di “Storia degli anarchici italiani da Bakunin a Bernieri di Pier Carlo Masini”, a cura di F. Bertolucci e G. Mangini, BFS, 2023), Adriana Dadà (Università di Firenze). Coordina Stefano Gallo (Ismed Cnr – Biblioteca Franco Serantini)
Ore 18.30
Dibattito/13
Monte Sole Marzabotto. Il processo, la storia, i documenti
con Paolo Pezzino (Presidente Istituto Nazionale Ferruccio Parri – INSMLI), Marco De Paolis (Procuratore Generale Militare presso la Corte d’Appello di Roma). Discutono gli autori dell’omonimo libro (Viella, 2023)
Ore 21.00
I Pupi di Surfaro
“Animal Farm”
con Totò Nocera (voce) Pietro Amico (batteria), Salvo Coppola (basso) Francesco Less (chitarra elettrica)
Apertura
On the Moon
“Siete tutti delle belle persone tour”
con Luca di Vacri (basso e voce), Giorgia Ravanello (chitarra), Luna Vianello (batteria)
Ore 22.00
Sick Tamburo
“Non credere a nessuno tour”
con Gian Maria Accusani (voce chitarra), Maria Toso (chitarra), Tommaso Mantelli (basso), Roberto Olivotto (batteria)
Dopo spettacolo/8
Melaskula
con Mattia Conti (voce e basso), Andrea Bondielli (Voce e chitarra), Riccardo Mallegni (batteria)
a seguire
Fuso & Super Glam
con Pietro Fusani (voce, chitarra e tastiera), Alessandro Massafra (basso), Matteo Coccoluto (batteria)
Lunedì 14 agosto
Ore 18.00
Dibattito/14
“I care”: Don Lorenzo Milani a cent’anni dalla nascita
con Edoardo Martinelli (allievo di don Milani e uno degli autori della “Lettera a una professoressa”), Angelo d’Orsi (Università di Torino) e Raffaele Tumino (Università di Macerata)
Ore 21.00
Beppe Casales
“Cara Professoressa”
Uno spettacolo sulla scuola pubblica nel centenario della nascita di don Milani
di e con Beppe Casales, suoni di Matteo Sintucci, voce fuori campo di Matteo Alfonso
Ore 22.00
Casa del Vento & Quartetto Euphoria
“Live a Sant’Anna di Stazzema”
con Luca Lanzi (voce e chitarra acustica), Sauro Lanzi (fisarmonica), Fabrizio Morganti (batteria), Jacopo Ciani (violino e mandolino), Nicolas De Francesco (basso) e il quartetto Marna Fumarola (violino), Suvi Valjus (violino), Michela Munari (violoncello), Hildegard Kuen (viola)
Dopo spettacolo/9
“Sotto il vulcano”
di Malcom Lowry
con Leda Kreider e Antonio Perretta
a seguire
Nomera
“Atti osceni”
con Brando Sanguinetti (chitarra e voce), Filippo Tassinari (chitarra voce e sinth), Luca Bertoloni (basso e sinth bass), Francesco Montagna (voce batteria)
Martedì 15 agosto
Ore 18.00
Dibattito/15
Gli innominabili segreti del potere. Il caso Julian Assange
con Angelo d’Orsi (Università di Torino), Stefania Limiti (giornalista, saggista)
Ore 21.00
Angelo d’Orsi
“Tucidide in Ucraina: come spiegare una guerra inspiegabile”
editoriale dal palco di Angelo d’Orsi
Ore 21.30
Daniela Pes
“Spira Tour”
con Daniela Pes (voce ed elettronica), Maru Barucco (voce ed elettronica)
ore 22.30
Giancane
“Tutto male tour”
con Giancane (voce, chitarra), Claudio Gatta (batteria), Alessio Lucchesi (chitarra), Guglielmo Nodari (tastiere), Michele Amoruso (basso)
Dopo spettacolo/10
Maz Vilander & Makadam Zena
“Reggae Zeneize”
con Matteo Cavanna aka Maz Vilander (voce), Andrea Ferraro aka Andy Mitoo (tastiere), Fabrizio Furfaro “Faber” (chitarra), Pier “Bass man” Manuele (basso), Marcello “Sindaco” Sansalone (batteria)
——————————————————-
INGRESSO GRATUITO PER TUTTI GLI SPETTACOLI
Spazi per campeggio gratuito: per info chiamare 329.0099418 342.3714053
Come arrivare:
In auto: mettere nel navigatore “Archivi della Resistenza” o “Museo Audiovisivo Resistenza Fosdinovo”. Da Autostrada A12, uscita casello Sarzana o Carrara, poi direzione Fosdinovo.
In treno: stazione di Sarzana e poi bus o taxi per Fosdinovo.
IMPORTANTE: per raggiungere il Museo utilizzare il servizio navetta gratuito con partenza dal campo sportivo di Fosdinovo attivo dalle 19 alle 01.30 per tutti i giorni del festival.
Il Museo Audiovisivo della Resistenza effettuerà la seguente apertura straordinaria: 10-24 per tutti i giorni del festival. È possibile fare visite guidate
(info 0187 680014 www.museodellaresistenza.it).
Il Circolo culturale enogastronomico Archivi della Resistenza sostituirà il normale servizio di ristorazione con la tradizionale offerta gastronomica all’esterno, per agevolare la fruizione degli spettacoli. IMPORTANTE: per raggiungere il Museo utilizzare il servizio navetta gratuito con partenza dal campo sportivo di Fosdinovo attivo dalle 19 alle 01.30 per tutti i giorni del festival.
Amaro Partigiano