Archivi della Resistenza - Circolo Edoardo Bassignani
home l'associazione news la storia eventi gli archivi discussioni links contatti


Fino al cuore della rivolta



EVENTI
CB Login

 

home arrow eventi arrow Fino al cuore della rivolta. 21-25 aprile 2006

Fino al cuore della rivolta. 21-25 aprile 2006


Anche quest'anno in occasione del 61° anniversario della Liberazione, l'edizione primaverile di
Fino al cuore della rivolta Artisti per la Resistenza, prevedeva un ricordo di Nello Masetti, il leggendario partigiano «Carlin». L'niziativa, promossa da Archivi della Resistenza con il contributo del Comune di Fosdinovo, si è tenuta come di consueto dal 21 al 25 aprile presso la Torre Malaspiniana.

Image

Il giorno 21 aprile alle ore 16.00 dopo l’inaugurazione della mostra d’arte collettiva "
Era la guerra, bussavano" si è tenuto l’incontro-dibattito a cura di AdR, con l’anteprima della nuova edizione del libro di Lido Galletto «La lunga estate. Ricordi e documenti di un partigiano sulla Linea Gotica Occidentale», con Dino Bologna (Sindaco di Fosdinovo), Massimo Dadà (Assessore alla Cultura), Ferruccio Paolini (ANPI Montignoso), Daniele Canali (storico) e l'autore, il comandante «Orti». Durante l’incontro sono stati presentati anche il progetto “Archivi della Resistenza” finanziato dai  “Percorsi d’innovazione 2004” del CESVOT (Centro Servizi Volontariato Toscano) e il Catalogo della mostra d’arte dell’edizione passata di Fino al cuore della Rivolta dell’aprile 2005, a cura di Teatro dei Disincanti e il gruppo “Le falene”.

Alle 18.30, al termine del dibattito, è stato inaugurato lo spazio video a cura di Andrea Castagna e Archivi della Resistenza con la proiezione del film-intervista dedicato alla vita di Nello Masetti: “Fino al cuore della rivolta. Breve storia del partigiano «Carlin»”. Nei giorni successivi è stato possibile visistare la mostra e lo spazio video.

Image

Il 25 aprile a partire dalle ore 15.30, nella vicina Piazza Matteotti, si è tenuto un partecipatissimo concerto di chiusura della manifestazione con Landau, Solo Amaro, Apuamater Indiesfolk, ItFromBit. I  diversi gruppi musicali si sono succeduti sul palco, alternando le riproposizioni di alcuni canti di lotta al proprio repertorio (dal rock al folk, dalla musica tradizionale al post-elettronico). Tra un gruppo e l'altro ci sono stati gli interventi seguitissimi dei partigiani: Vanda Bianchi «Sonia», Turiddo Tusini «Volga», Lido Galletto «Orti» e  Luigi Fiori «Fra' Diavolo». Di contorno gli stand informativi e l'attesa merenda “resistente”, annaffiata dall'immancabile vino rosso. Finale commovente con tutto il pubblico a cantare  sulle note di "Bella ciao" e i partigiani che danno appuntamento al prossimo anno.




< Precedente



| area riservata | mappa del sito |
Concept and Design Webag.it
Archivio Video Archivio Video Archivio Video Archivio Video