Archivi della Resistenza - Circolo Edoardo Bassignani
home l'associazione news la storia eventi gli archivi discussioni links contatti


Fino al cuore della rivolta



Storia
CB Login

 

home arrow la storia arrow La Linea Gotica

La Linea Gotica


La Linea Gotica
(Gotenstellung) rappresentava, dopo la Linea Gustav, il secondo sistema difensivo preparato dall’esercito tedesco sul territorio italiano. La costruzione venne iniziata subito dopo lo sbarco Alleato in Sicilia (9 luglio 1943), e nella strategia militare tedesca doveva servire sia come protezione delle risorse agricole ed industriali dell’Italia settentrionale, sia per ritardare quanto più possibile l’avanzata delle truppe Alleate. Conosciuta anche come Linea Verde (Grüne Linie) tagliava in due la penisola italiana: dalla costa tirrenica compresa fra Viareggio e Massa-Carrara, fino a quella adriatica compresa fra Pesaro e Rimini, estendendosi per una lunghezza di 280 km e per una profondità che in alcuni punti raggiungeva i 20 km.

Image

Il sistema di fortificazioni sfruttava al massimo le caratteristiche morfologiche del territorio e dove ciò non fu possibile, vennero erette barriere costruite con massi, legname, cemento armato, fossati anticarro, campi minati, reticolati, trincee, ricoveri, bunker per l'artiglieria e per le mitragliatrici.Le maggiori fortificazioni della Linea Gotica erano dislocate nelle zone costiere tirreniche ed nel settore attiguo allo strategico Passo della Futa (mt.903 - S.S. 65).

Gli attacchi degli Alleati alla Linea Gotica iniziarono alla fine del mese di agosto del 1944, nonostante qualche successo, le truppe americane e quelle inglesi, schierate rispettivamente sul fronte tirrenico e su quello adriatico, non furono mai in grado di sfondare le principali linee di difesa dell'esercito tedesco. Le pesanti perdite subite, le difficoltà nell’ottenere i rinforzi e gli approvvigionamenti necessari per continuare l’attacco (lo sbarco in Normandia privò le truppe Alleate stanziate in Italia di numerose divisioni) nonché l’inverno particolarmente rigido, costrinsero gli Alleati ad attestarsi a ridosso della Linea Gotica (vedi Proclama Alexander).

Quando, nel gennaio 1945, riprese con molta calma l’offensiva angloamericana contro la Linea Gotica, questa aveva già sostanzialmente esaurito il suo compito strategico di ritardare per il maggior tempo possibile l’avanzata Alleata. E’ stato calcolato che la Wehrmacht perse sulla Linea Gotica circa 75.000 uomini mentre gli Alleati circa 65.000.

< Precedente   Prossimo >



| area riservata | mappa del sito |
Concept and Design Webag.it
Archivio Video Archivio Video Archivio Video Archivio Video