Archivi della Resistenza - Circolo Edoardo Bassignani
home l'associazione news la storia eventi gli archivi discussioni links contatti


Fino al cuore della rivolta



EVENTI
CB Login

 

home arrow eventi arrow Racconti partigiani alla Casa del Popolo di Solaio, proiezione-concerto di "Un popolo alla macchia"

Racconti partigiani alla Casa del Popolo di Solaio, proiezione-concerto di "Un popolo alla macchia"


In occasione della Festa di Liberazione di Pietrasanta (Lu), che si è svolta alla Casa del Popolo di Solaio dal 4 al 15 agosto 2006, la giornata di domenica 13 è stata dedicata alla Resistenza attraverso le memorie di alcuni protagonisti apuani.

La data non è casuale: il giorno precedente, il 12 agosto, cade l’anniversario della strage nazi-fascista di Sant’Anna di Stazzema, di cui si è ripreso a parlare di recente grazie al processo celebrato presso il Tribunale militare di La Spezia.

La volontà era quella di far parlare i protagonisti della lotta di liberazione e i semplici testimoni. In collaborazione con Archivi della Resistenza, l’appuntamento si è articolato in due momenti: nel pomeriggio la presentazione del bel libro di memorie di Lido Galletto (comandante «Orti»), che ha raccontato al moderatore Cosimo Rossi e ai molti partecipanti la sua “lunga estate”. La discussione è stata animata dagli interventi di Francesca Rolla (presidente del comitato provinciale Anpi Massa Carrara), che ha ricordato con passione il contributo silenzioso e fattivo delle donne durante la resistenza, e di Ezio Antonioni (Anpi Bologna), che ha messo in parallelo la strage di Sant’Anna con quella di Marzabotto.

Image

Il secondo momento, il più partecipato, ha visto la proiezione del film-documentario Un popolo alla macchia. 29 novembre 1944-2004 di Andrea Castagna e AdR con l’accompagnamento musicale dal vivo del pianista Davide Baudone. La ricostruzione del grande rastrellamento nazifascita che ha colpito le due province di Massa Carrara e La Spezia, attraverso le memorie di 25 testimoni, ha avuto un forte impatto sui presenti anche per il richiamo alla tragica vicenda di Sant’Anna. Dopo la proiezione gli interventi si sono succeduti fino a notte fonda: Luigi Fiori (comandante «Fra’ Diavolo») e Vanda Bianchi (partigiana «Sonia») hanno narrato le loro storie di resistenza, alternando racconti di tono epico e gesti quotidiani, e sottolineando l’adesione istintiva e quasi naturale alla lotta antifascista.

I molti ragazzi presenti, che sono intervenuti nel dibattito ponendo domande ai partigiani o esprimendo semplici curiosità, hanno dato alla serata la dimensione di una memoria viva. L’incontro di Solaio assume un significato particolare perché, paradossalmente, in una zona segnata dalla violenza nazi-fascista come la Versilia, le occasioni per ricordare gli anni e gli eventi della lotta di liberazione sono davvero una rarità. L’auspicio è che serate come questa possano spingere gli amministratori locali, così solerti nel rinegoziare le ragioni e i torti di ieri, a promuovere una seria politica di “memoria”.

< Precedente   Prossimo >



| area riservata | mappa del sito |
Concept and Design Webag.it
Archivio Video Archivio Video Archivio Video Archivio Video